Versione portoghese di Giufà e l'otre lavata

Pedro il buono a nulla

La Grande Guerra - Cesarino Biondi (Trichiana)

Un ragazzo di nome Pedro veniva chiamato buono a nulla, perché non ne faceva una giusta. Sua madre gli voleva molto bene e cercava sempre di farlo sentire utile a qualcosa.
Un giorno la donna portò a casa una pezza di lino e disse al figlio che aveva intenzione di rammendare tutti i buchi che avevano.

Prima di cominciare a lavorare la madre, che era molto religiosa, volle andare alla funzione religiosa del pomeriggio. Pedro per rendersi utile, appena la madre uscì, prese la stoffa, la tagliò in tanti piccoli pezzi e si mise a tappare tutti i buchi che c'erano nei muri della casa.
Tornata la donna a casa, Pedro tutto contento disse:
- Mamma, mamma! Stavolta sono stato bravo! Ho già tappato tutti i buchi della casa!

La madre si disperò e si lamentò un po' e si fece promettere da Pedro che non avrebbe più combinato sciocchezze.

Dopo qualche giorno la madre mandò Pedro a comprare un maiale al mercato. Il ragazzo volenteroso di far bene andò subito, ma non fece ritorno. Dopo aver aspettato per molte ore la madre si decise di andarlo a cercare e lo trovò buttato per terra con il maiale addosso a lui. Pedro aveva cercato di portare il maiale a casa tenendolo sulle spalle, ma essendo la bestia molto pesante erano crollati entrambi per terra.
Tra un lamento e l'altro, la donna cercò di spiegare a Pedro che un maiale così grosso si può trasportare solo legandolo ad una zampa e dandogli bastonate per farlo camminare.
Pedro accettò di buon grado  la predica della madre e si ripromise che in futuro sarebbe stato più sveglio.

Un paio di giorni più tardi, la madre mandò Pedro al mercato per comprare una brocca di terracotta. Dopo un po' di tempo Pedro tornò a casa con in mano ciò che gli rimaneva della brocca: il manico!

- Che hai combinato figlio sventurato! - esclamò la donna; poi chiese:
- Che fine ha fatto la brocca?

Pedro spiegò con qualche proccupazione:
- Mama ho fatto come hai detto tu, a proposito del maiale!  Poiché la brocca pesava molto, ho legato la corda al manico e ho dato una bella bastonata

La madre disperata gli spiegò:
- Una brocca non è una bestia! Dovevi ragionare un po' e tenere la brocca in mano e se non ce la facevi aspettavi un carro, magari pieno di paglia, su cui mettere la brocca e farti accompagnare fino a casa

Passato qualche giorno la madre mandò Pedro a comprare dei chiodi. Il ragazzo eseguì con entusiasmo la commissione, ma mentre tornava a casa vide passare un carro pieno di paglia e per non faticare ci buttò sopra i chiodi e se ne andò. Ma, il carro non arrivò mai a casa e tanto meno i chiodi.

La donna era proprio scoraggiata per la stupidità del figlio, ma il suo amore materno la spingeva sempre a far sentire utile il ragazzo. Così, un giorno comprò 4 capponi e dandoli a Pedro disse:
- Va’ a lavare i capponi al fiume, ma fa attenzione che siano veramente puliti! Se non capisci quando sono puliti chiedilo a qualcuno che passa di là.

Donne in Barca Aspettando Cola

Pedro raggiunse il fiume e si mise a lavare i capponi. Pensando che fosse il momento di chiedere a qualcuno se fossero puliti si mise a sbracciarsi per attirare i marinai di una barca a vela ferma al largo. I naviganti pensando che il ragazzo fosse in difficoltà, si recarono a forza di remi verso la riva. Quando giunsero Pedro disse:
- Potete dirmi se questi capponi sono stati puliti bene?

I marinai, stanchi per la fatica fatta e arrabbiati per la stupida richiesta preso a botte Pedro e andando via lo minacciarono dicendo:
- Prega e spera solo che torni il vento!

Pedro ripresosi dalle bastonate decise di tornare a casa. Per strada incontrò dei contadini che stavano facendo dei grandi mucchi di erba appena falciata e disse loro:
- Per fare bene le cose ci vuole il vento. Un vento che soffi forte!

I contadini pensando che Pedro li volesse prendere in giro, si arrabbiarono e lo picchiarono di santa ragione. Poi gli spiegarono:
- Non pensi che se viene il vento ci porterà via tutto il fieno? Sciocco ragazzo non abbiamo bisogno di nessun vento per fare bene le cose. Proprio nessuno!

Quando Pedro si riprese, si rimise in cammino e per strada incontrò un gruppo di uomini che stavano stendendo le reti per catturare gli uccelli da passo.
Pedro ricordando quanto detto dai contadini si mise a dire:

- Per fare bene le cose non ce ne vuole nessuno!

Gli uomini, manco a dirlo, picchiarono Pedro e gli spiegarono:
- Dovresti dire che le cose sono fatte bene se tutti muoiono.

Pedro, pieno di lividi, riprese il cammino e quando incontrò due uomini che stavano picchiandosi, mentre altri cercavano di dividerli, disse:
- Devono morire! Per fare bene le cose devono morire!

Altre botte e un altro consiglio da parte di tutti:
- Se vuoi fare del bene dovresti dire: che Dio li separi!

Ripresa la strada Pedro incontrò una coppia di sposi che usciva dalla chiesa, volendo augurargli del bene si mise ad urlare:
- Che Dio li separi! Che Dio li separi!

Tutti gli invitati al matrimonio in un battibaleno lo raggiunsero e lo riempirono di altre botte. Alla fine gli dissero:
- Avresti dovuto augurare del bene dicendo: Cento di questi giorni!

La Grande Guerra - Angelino Biondi (Gorizia)Sporco e malandato Pedro continuò il suo viaggio verso casa, ma, quando per strada incontrò un funerale di un buon uomo rispettato da tutti, si mise a ripetere, pensando di far bene:
- Cento di questi giorni.

Nonostante Pedro si fosse giustificato che voleva solo dichiarare il suo dispiacere, arrivarono altre botte e un nuovo consiglio finale:
- Se volevi far bene le cose dovevi dire: Dio lo prenda con sè in Paradiso!

Pedro sempre più pieno di lividi, sempre più sporco e con i capponi inzaccherati riprese il suo viaggio. Camminando, incontrò un gruppo di persone che portavano in braccio un bambino. A Pedro scappò di consigliare alle persone come fare meglio dicendo:
- Che Dio lo prenda con se in Paradiso!

Tutti quanti, pensando che Pedro volesse male al bambino, interruppero la loro passeggiata e si misero a picchiare il ragazzo.
Gli diedero tante di quelle botte che Pedro non potendone più scappò via di corsa, lasciando i capponi per terra.

E meno male che casa sua era vicina, altrimenti Pedro chissà quante botte avrebbe preso ancora per consigliare come fare bene le cose.

 

www.colapisci.it