Per quattro soldi

La Grande Guerra - Nei pressi di Gorizia

GiufÓ era spesso senza soldi e un giorno and˛ a fare la spesa a credito. Il commerciante lo rassicur˛ dicendogli:
- GiufÓ non ti preoccupare! Prendi quello che vuoi, sei un mio amico! Mi pagherai quando avrai i soldi!

GiufÓ spese, cosý, 52 denari e il commerciante era convinto che li avrebbe recuperati in breve tempo. Ma, GiufÓ non si fece vedere per molte settimane, anzi evit˛ tutti i luoghi dove poteva incontrare il negoziante. Arriv˛, anche, al punto di non frequentare pi¨ i suoi amici, tanto che questi lo andarono a cercare e gli chiesero:
- GiufÓ che ti succede? PerchÚ non vieni pi¨ a scherzare e divertirti con noi? Dai, vieni a fare due passi.

GiufÓ si lasci˛ convincere e con gli amici and˛ a sedersi al solito posto, vicino al negozio in cui aveva il debito.
Mentre ridevano e scherzavano, GiufÓ vide arrivare il commerciante con aria poco rassicurante. Preoccupato di fare cattiva figura con gli amici, decise di affrontarlo direttamente dicendo:
- Amico, ti devo cinquantadue denari. Non fare quella faccia arrabbiata! Sono pronto a saldare il conto!

- SarÓbene per te, GiufÓ! - disse minaccioso il negoziante.

- Allora!. Vieni domani e ti dar˛ ventiquattro denari. Poi, dopodomani, alla tua nuova venuta ti dar˛ altri 24 denari. Spero sari contento o vuoi altro? - disse GiufÓ

- Voglio altro GiufÓ! - rispose il negoziante e continu˛ - mi devi ancora altre quattro monete!

Aprrofittando dell'ira del commerciante e sperando di salvare la faccia con i compagni, GiufÓ sentenzi˛:
- Vergognati a trattarmi cosý davanti ai miei amici! Tutto questo chiasso per soli quattro soldi!

 

www.colapisci.it