GiufÓ contrabbandiere

La Grande Guerra

GiufÓ viveva, una volta, al confine fra due paesi, che spesso attraversava a sella di un asino. Al suo seguito aveva sempre 2 o 3 asini con delle grosse ceste ai fianchi. Le guardie di frontiera erano convinte che GiufÓ contrabbandasse qualcosa, ma dalle loro accurate perquisizioni non fu mai trovato nulla di particolare.
Questo suo andirivieni dur˛ per molti anni, poi, ad
un certo punto, GiufÓ se ne and˛ a vivere in un paese lontano.
Qui conduceva una vita agiata e sembrava, proprio, che fosse diventato ricco, probabilmente grazie ai suoi supposti contrabbandi.

Capit˛, un giorno, che una delle  guardie di frontiera del suo paese d'origine lo incontrasse per strada e, vedendolo vestito da signore, volle sapere le ragione del suo benessere.
- Dimmi GiufÓ - gli disse - tutti noi eravamo convinti che tu facessi del contrabbando, ma non abbiamo mai capito cosa potessi portare in quelle grosse ceste che tenevi sugli asini. Ora, che Ŕ passato tanto tempo, perchŔ non me lo confessi.

- Facevo contrabbando di asini! - rispose GiufÓ.

 

Sommario GiufÓ

www.colapisci.it