Pietą


Tavola 74x51 cm - Museo del Prado - Madrid

L'attribuzione ad Antonello č stata molto tardiva e fino al 1966 l'opera non era nota ai critici d'arte. Aldilą della rappresentazione sullo sfondo  della cittą di Messina, che richiama gli sfondi della Crocifissione di Anversa e di Londra, la critica si č orientata verso Antonello per la forza compositiva e per l'affinitą di alcun i elementi con altre opere, come per esempio la mano piegata all'indietro, l'angelo che sostiene col braccio Cristo. Per certi altri versi (scarsa profonditą dello sfondo, eccessive minuzie, atteggiamento pietistico un po' estraneo ad Antonello) alcuni critici convengono che l'opera, forse realizzata nel periodo veneziano, abbia  visto nella rifinitura  la partecipazione del figlio Jacobello.

 

www.colapisci.it