Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaI ricordi di Colapesce: le Ricette Messinesi

La ricetta in versi di Gianni Argurio

Anciovi a beccaficu

L'anciovi frischi l'aviti accattari,
li pulizziati e ci livati 'a spina,
aperti li mittiti a macirari
nto sucu di limuni ca matina.

Tri quarti d'ura circa e non cchi assai
annunca si strafannu e sunnu guai.

Nto mentri 'u chinu d'intra priparati
ca muddica, furmaggiu e putrisinu,
tutti cu l'ova frischi li mpastati
'i ciaurusi conzi a lu matinu.

Beddi imbottiti li pisci di latu...
passannu a l'autra fasi 'i l'opiratu.

La cassalora pronta e ci virsati
l'ogghiu d'aliva e quannu bugghienti
frijti la cipudda e n bruciati..
e un pocu vinu di chiddu ccillenti.

Poi ci juncti li pumadureddi
e l'anciovi ripieni tantu beddi.

Ora hannu a cciri deci minuti
e li assaggiati si ci voli sali..
un pocu d'ogghiu mi sunnu cunnuti
e si vuliti 'u pipi, non sta mali.

Dopu 'a cuttura a tavula 'i purtati...
piccatu chi s picca e li cuntati.

 

Gianni Argurio

Sommario Ricordi di Cola

www.colapisci.it