Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaI ricordi di Colapesce: Fatti e leggende di mare

Lu pisci russu

Re di triglie - Stretto di Messina - Foto Alberto Biondi

Una vota si cunta e si riccunta ca cc’era un marinaru, vecchiu, affamigghiatu e figghiu di la mala furtuna.
'Na jornata li picciriddi chiancìanu di la fami, la mugghieri era ntra un funnu di lettu, ed iddu ca mancu putia stari a l’addritta.

Si nn’ha jutu a lu mari.

- O furtuna scilirata, ca mi vai sempri a travirsari, ca m’hai livatu la vita, ed ora mi stai sminuzzannu lu cori muddichi muddichi! O furtuna mmaliditta, arricoghimi a lu funnu di stu mari!

E tuffiti, si jittau a testa appuzzuni ntra l’cqua.

- Chi è, chi fu? – Un pisci russu si I’ha misu supra lu schinu e lu porta supra ’na scugghiera.

- Vattinni, cci dici. poviru marinaru, ca la furtuna è cu tia; sattìnni prufittari e di quantu ricchizzi havi lu mari su tutti toi.

Ddocu finiu, e di pisci chi era addiventà na bedda giuvina, un ancilu cu li capiddi d’oru, ca era la Sirena di lu mari. Dipoi a lu marinaru cci dici:

- Sentimi, o narinaru, si voi li ricchizzi chi ti dissi, veni ccà ogni matina all’arba: porta cimeddi ’ e riti, e po’ mi chiami e mi dici tri voti:

O Sirena di lu mari,
Pottami pisci rari,
Ca eu vegnu di matinu
Pri piscari di cuntinu.

La Sirena turnao pisci russu e si sammuzzau ’ntra un fallanti. Lu marinaru cala riti e cimedda, e ’ntra un nenti si carricau di li megghiu pisci chi cci sianu, ca li vinniu un tisoru.

Re di triglie - Stretto di Messina - Foto Alberto Biondi

Accussi ogni matina, prima d’arrispigghiarisi l’acidduzzi, iddu era a lu scogghiu; chiamava tri voti la sò Sirena, e idda in forma di pisci russu cci purtava li pisci li cchiù riali e magnifichi: e doppu tanti anni di jiri e viniri di sta manera, senza cissari mai, lu poviru marinaru addivintau lu cchiù riccu di terri, palazzi e dinari chi mai cci avia statu a chjddi parti, e

Arristau filici e cuntenti,
E nui ccà senza di nenti.

Stretto di Messina - Itala marina km 18 - Alberto Biondi 2003

Borgetto

Sommario Ricordi di Cola

www.colapisci.it