Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaI ricordi di Colapesce: Fatti e leggende di mare

Arcobaleno
il pesciolino più bello di tutti i mari

Stretto di Messina - Itala Marina km 18 - Alberto Biondi - 2003

Lontano nel mare viveva un pesciolino.
Ma non un pesciolino come gli altri. Era il più bel pesce del mare. Il suo mantello di scaglie brillava di tutti i colori dell’ arcobaleno.
Gli altri pesci ammiravano il suo mantello. Lo chiamavano Arcobaleno.

- Vieni, Arcobaleno! Vieni a giocare con noi! - ma Arcobaleno continuava a scivolare in mezzo a loro silenzioso e fiero, facendo brillare le sue scaglie.

Un piccolo pesce del colore del mare si mise sulle sue tracce.

-  Arcobaleno, Arcobaleno, aspettami ! Regalami una delle tue scaglie lucenti. Sono così belle e ne hai così tante !

- Regalarti una delle mie scaglie? Ma cosa ti salta in mente? - s’ infuriò Arcobaleno - Vedi di sparire più in fretta che puoi!

Spaventato, il piccolo pesce del color del mare fuggì via veloce. Raccontò concitato agli amici la sua disavventura con Arcobaleno. Da allora nessuno volle più sapere nulla del meraviglioso pesce. Quando passava si giravano dall'altra parte.
Che se ne faceva Arcobaleno delle sue belle scaglie lucenti, se nessuno lo ammirava più? Ormai non era che il pesce più solitario dell’ intero oceano!

Un giorno confidò il suo dolore alla stella marina.

- Non sono forse il più bello? Perché nessuno mi ama? 

- In una caverna dietro la barriera corallina vive il sapiente polipo Ottopiedi. Forse ti potrà aiutare lui - suggerì la stella marina.

Stretto di Messina - Capo Scaletta 2004 - Alberto Biondi

Arcobaleno trovò la caverna. C’era buoi completo, non si poteva vedere nulla. Ma all’ improvviso si accesero due occhi luminosi.

- Ti stavo aspettando -  disse Ottopiedi con la sua voce fonda - Le onde mi hanno raccontato la tua storia. Ascolta il mio consiglio : regala a ogni pesce una delle tue scaglie luminose. Non sari più il pesciolino più bello di tutti i mari, però sarai di nuovo felice e allegro.

- Però... - volle obiettare Arcobaleno, ma Ottopiedi era già sparito in una nuvola nera d’inchiostro.

"Regalare le mie scaglie? Le mie belle scaglie colorate?" si domandò sconvolto Arcobaleno " Mai e poi mai! Non succederà. Come potrei essere felice senza di loro?"

(.......)

Leggi per intero in
Arcobaleno il pesciolino più bello di tutti i mari
Marcus Pfister
Testo italiano di Isabella Bossi Fedrigotti
Nord-Sud Edizioni (©)

Sommario Ricordi di Cola

www.colapisci.it