Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaI ricordi di Colapesce: Fatti di cuore

Piccoli fatti..

ALberto e Franco

...

Perché, caro signore, non sappiamo di cosa sia fatto, ma c'è, c'è, ce lo sentiamo tutti qua, come un'angoscia nella gola, il gusto della vita, che non si soddisfa mai, che non si può mai soddisfare, perché la vita, nell'atto stesso che la viviamo, è così sempre ingorda di se stessa, che non si lascia assaporare. Il sapore è nel passato, che ci rimane vivo dentro.

Il gusto della vita ci viene di là, dai ricordi che ci tengono legati.
Ma legati a che cosa?
A questa sciocchezza qua..., a queste noie..... a tante stupide illusioni..... insulse occupazioni...
Sì, sì. Questa che ora qua è una sciocchezza... questa che ora qua è una noia.... e arrivo finanche a dire, questa che ora è per noi una sventura, una vera sventura.... sissignori, a distanza di quattro, cinque, dieci anni, chi sa che sapore acquisterà... che gusto, queste lacrime ....

...

Luigi Pirandello
L'uomo dal fiore in bocca

Stretto di Messina - Itala marina km 18 - Alberto Biondi 2003

Sommario Ricordi di Cola

www.colapisci.it