Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per scelta

Nino Martoglio

BEDDA

Bedda, ora ca sugnu ammaistratu,
prima chi m'apprisentu pri maritu
vi vogghiu diri tuttu lu me' statu
ccu lu curuzzu 'mpunta di lu jtu:  

Ju nun pussedu : 'ntra lu me' casatu
non c'è casteddu e mancu castagnitu,
me' patri m'addutò 'n nomu onuratu
ed ju, gilusu, mi l'ha' custuditu.

Siddu m'amiti 'tra lu vostru cori,
chiddu chi v'offru vi divi bastari
megghiu di centu e di milli trisori.

Ccu lu cugnomu miu vi pozzu offriri
lu strittu nicissariu pri campari :
pani, rizzettu e...quarchi piaciri.  

Tegnu, però, jsata 'tra li grui,
propriamenti a riba di lu mari,
'na varchicedda, ca 'tra l'unni fui
comu lu ventu, e non si fa acchiappari.  

'Ddocu nni ci assittàmu tutti dui,
ju la varcuzza la fazzu 'nvilari,
da poi mi pígghiu lu timuni e vui
nni cummannati d'unn'âmu a pigghiari.

Vui nni diciti: - A mari largu ! -  e nui
niscému fòra, centu migghia a mari,
unni la terra non si vidi chiui ...  

Ddà non c'è nuddu ca nni po' guardari,
ddà fitti fitti, 'ntra l'ucchiuzzi, a vui,
quantu vasuni ca vi vogghiu dari !…

 

Nino Martoglio
Centona
(1899 - 1907)


Bella

Bella, ora che sono ammaestrato
prima che mi presenti per marito,
vi voglio raccontare tutto il mio stato
con il cuore nella punta delle dita.

Io non possiedo : nel mio casato
non c'è un castello e neanche un castagneto
mio padre mi diede un nome onorato,
ed io, gelosamente l'ho custodito.

Se mi avete dentro il vostro cuore,
quello che vi offro vi deve bastare
meglio di cento e di mille tesori.

Con il mio cognome vi posso offrire
lo stretto necessario per vivere :
pane, casa e… qualche piacere.  

Tengo, però, sospesa tra le grue,
proprio in riva del mare,
una barchetta, che tra le onde fila
come il vento, tanto che è difficile superarla.  

Li ci sediamo tutti e due,
io la barchetta la metto con le vele al vento,
poi prendo il timone e voi
mi comandate per dove dobbiamo andare.

Voi mi dite: - al largo ! -  e noi
usciamo, cento miglia fuori,
dove la terra non si vede più ...

Là dove nessuno ci può guardare,
là stretti, stretti, con gli occhi negli occhi,
quanti baci vi voglio dare !…

 

Nino Martoglio
Centona
(1899 - 1907)

Traduzione a cura di Paolo Lantieri

Sommario Ricordi di Cola

www.colapisci.it