Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessitą o per sceltaI Ricordi di Colapesce: 100 e pił Lune

Tristezze della Luna

Pił pigra sta sognando la luna, stasera:
bellezza che lieve su un mucchio di cuscini

distratta, prima di dormire,
s'accarezza la curva dei seni

e su cascate di raso s'abbandona,
morendo, a deliqui infiniti, e gira gli occhi
dove bianche visioni salgono nell'azzurro come fiori.
Dal suo languore quando sulla terra
fila segreta una lacrima,un poeta adorante e al sonno ostile
nella mano raccoglie, iridescente, e lo nasconde
lontano dagli occhi del sole, nel suo cuore.

 

Charles Baudelaire

Sommario Ricordi di Cola

www.colapisci.it