Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaI Ricordi di Colapesce: 100 e più Lune

Recinto d'amore

 La luna apparve, tonda, e ci distrasse
(nella finestra in cima alla magnolia),
stavo per dire : “Non sei tu, l'amore.
Io voglio solo prenderti, tenerti
per un'eternità che non misuro”

Corsero i giorni, la luna apparve
(nel vento lieve, sopra la magnolia)
e mi dicesti : “Partirò domani.”,
Con la voce di chi non vuol ferire,
Intanto caccia nel ventre un coltello.

 

Elio Pecora
Recinto d'amore

Stretto di Messina - Capo Scaletta 2003 - Alberto Biondi

 

Sommario Ricordi di Cola

www.colapisci.it