Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaI ricordi di Colapesce: cento e pi¨ cuori

FelicitÓ

Galati Marina - Foto Antonino Biondi

Io andavo lungo il sentiero, tu venivi,

il mio amore cadde tra le tue  braccia,

il tuo amore trem˛ nelle mie.

Da allora il mio cielo di notte ebbe stelle

e per raccoglierle la tua vita si fece fiume.

Per te ogni roccia che toccheranno le mie mani

deve essere sorgente, aroma, frutto e fiore.

     

Pablo Neruda

Itala Marina

 

Sommario Ricordi di Cola

www.colapisci.it