Kalevatar ad un uccello

Stretto di Messina - Tra Cariddi e Scilla
 

O agile uccello,
re dei campi fioriti,
drizza il volo verso il luogo dove ti mando,
verso l'isola nello stretto,
l'isola situata in mezzo al vasto mare.
Ivi dorme una fanciulla,
dorme colla vita circondata da una cintura di acciaio,
vicino a lei alzarsi una pianta ricca di miele.

Raccogli il miele con le tue ale,
il dolce liquore con le tue penne,
raccoglilo sulla cima della pianta luminosa,
nel calice del fiore d'oro.

 

Da una leggenda Finnica

Etna vista dai Colli da Dinnammare

Sommario Ricerca

www.colapisci.it