Il Campanile meccanico e astronomico
del Duomo di Messina

Le scene

LA MADONNA DELLA LETTERA

Sotto Dina e Clarenza, si trova la scena che rappresenta la Madonna della Lettera, patrona della città di Messina, e che si mette in movimento dopo le scene bibliche.
La Vergine siede su un trono ed ha la mano destra alzata pronta, grazie ad un movimento del braccio, per la benedizione dell’angelo San Paolo e dei quattro ambasciatori messinesi che lo seguono.

Al via dell’animazione, azionata da un carosello di 4.60 metri, l’angelo esce da destra, si ferma davanti alla Madonna, si gira verso di lei inchinandosi e le consegna nella mano sinistra una lettera a forma di papiro.

Fatta la consegna, l’angelo riprende il cammino sotto la mano benedicente della Madonna.

All’angelo segue il primo ambasciatore,  il quale, quando giunge al cospetto della Madonna, si ferma, si gira verso di lei inchinandosi e alzando il braccio destro aggancia la lettera, portandola via.
Poi, uno dietro l'altro, passano i restanti ambasciatori che si girano e si inchinano
alla Madonna.

Dietro le quinte la lettera viene rilasciata e raggiunge l’angelo, che il giorno dopo la riconsegnerà alla Vergine.

Sommario Ricerca

www.colapisci.it