www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessitÓ o per sceltaCola e Sirena

Di liquido cielo

Stretto di Messina

Di liquido cielo si nutre il mio respiro,
di tempo eterno che scorre nel sangue
non so pi¨ che farmene.
Dilata le attese il gelido blu
 e mi impedisce di sognare,
ascolto la tua voce soave
e i miei lenti pensieri
scivolano verso profonditÓ pi¨ nere.
Liberano il cuore
e le ultime stelle vanno a cercare.

Adesso, sei qui,
con sguardi che si perdono in altri sguardi.

Anima di luoghi silenti,
anima mia che mi prendi,
il tuo canto antico
scardina oscuritÓ,
sa di sole e di affascinanti saperi,
di orizzonti rossi mai sazi.
Impietrite da un odiato millennio sono le mani,
di liquido cielo senza pi¨ stelle,
lo sai giÓ, io vivo.
Ma, il cuore Ŕ pronto ad accogliere
promesse e languide gioie.

SarÓ nuovo respiro,
lepido mondo in cui tornare a sognare.

 

Cola

 

Sommario Racconti

www.colapisci.it