www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessitÓ o per scelta

Tramonto  marino

Ritornate giovani alghe,
popolate i miei sogni,
ho desiderio di gioiose attese.

Cullatemi onde frementi,
appagate le mie membra,
ho rimpianto di abbandoni ardenti.

E voi, crepuscoli marini,
calmate il mio riposo,
ho nostalgia di abbracci premurosi.

Vi aspetto rivi scroscianti,
ristorate la mia anima,
ho brama di fiducia innocente.

Travolgetemi correnti appassionate,
colmate gli addii scontati,
ho bisogno del suo immenso amore.

Tramonto a Gioiosa Marea

  Cola

Sommario Racconti

www.colapisci.it