www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessità o per scelta

Luna rosa argento

Nello Stretto di Messina - Scaletta Zanclea

Guarda mia Morgana, guarda oltre il blu del mare, guarda nel cielo!..

Vedi lassù?...
E' una luna piena rosa argento, che buca un cielo grigio indifferente. Chissà se qualcuno nelle strade indaffarate  alza lo sguardo verso  quel miracolo appeso in aria...
La superficialità dell'approccio delle anime quiete verso queste piccole cose della quotidianità mi ha sempre colpito.

Come? Lassù o quaggiù la natura sta celebrando un qualsiasi miracolo giornaliero e tutto viene normalizzato? Nessuna apertura alla meraviglia dell'incanto di una luna che sorge, di un canto di cardellino innamorato, di un soffio di Maestrale che respira tra i capelli?
Solo la mia anima inquieta è capace di naufragare in queste piccole e grandi cose, senza accampare il diritto di consumare tutto per sé lo spettacolo e di avere la pretesa di "comprendere" l'intero universo?

Dove siete anime irrequiete e solitarie? Dove siete?.. Non lasciateci soli..

Solo noi due.. 
Tu, qui. Con me...
Ieri ho visto il tuo volto giocare con le luci dell'altro mondo e con le ombre del cuore. Ho visto volare nel cielo  i tormenti della tua vita intensa. Ho sentito un vento di passione che passava tra le mie dita.
Ho visto occhi blu affondare in ricordi amari. Ho sentito la tua voce umida e sensuale che raccontava il suo dolore.
Ho visto le tue lacrime nascoste e le confessioni estorte penetrare per sempre nelle mie meraviglie e nelle chiuse stanza dell'anima.

Tu, come una luna terrena perduta in volo tra le stelle.
Tu come libeccio traditore del mio mare, come urlo disperato o sogno da uccidere o da salvare.
Tu, anima irrequieta che mi assali e amore che fuggi. E ancora: tormento, ragione, terrore, camicie abbottonate, sorrisi amari, sussurri scappati via, addii straziati, pelle ardente, sospiri abbandonati, minuti rubati, mani sfiorate, frasi troncate, ricordi sferzanti, incanti, incanti.. incanti... .ma, soprattutto, amore...
Dai tempo ai tuoi timori, amore mio. Respira profondo e riempi la voglia di andare con  l'aria di questa notte illuminata.
Gustati la luce che ti porti dentro e cerca nei bambini  lo sguardo perduto negli orizzonti marini.

Io so aspettare, se vuoi anche nei silenzi, e condividere con te sogni e paure.

 

Cola

Sommario Racconti

www.colapisci.it