www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessità o per scelta

Quiete

Faro - Stretto di Messina - Alberto Biondi

Riposa, colonna mia. Riposa mio tenero riparo.
Calmo è il tuo respiro, non più sferzato dai brucianti tentacoli delle passioni abbandonate.
Anche le profondità buie e fredde in questo ultimo spazio notturno si sono adagiate in un abbraccio aderente al fondo marino.
Ovunque è quiete... breve attimo di eternità, prima dell’aurora.

...Luce blu
giunge dall’altro mondo
e mi consola dell’attesa eterna,
che da mille anni vivo da solo...

Luce blu è giunta anche per me, mio dolce giaciglio, portando con sé quel frammento di stella che illumina il mio sguardo ogni volta che si fonde con il tuo.
Riposa, generoso riparo, non più poteri urticanti si sprigioneranno dai miei filamenti, ma soltanto velate carezze, odorate dell’intenso profumo del fuoco.

Dormi, amore mio, i mostri marini sono ora lontani...

Medusa

 

Sommario Racconti

www.colapisci.it