www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessitÓ o per scelta

Attese

Aspettando - Vulcanello 1964

L'ultimo tuo bacio
scorre ancora caldo
lungo le mie umide labbra.
Benefico, si riversa nel mare
del nostro intimo osare,
dove si celano, spaurite,
tatuarie angosce e tormenti
mai sedimentati.

Rimango ancora una volta sola,
avvolta nel freddo manto
delle tue premure lontane.
Aspetto, bisognosa e tremante,
in questo familiare giaciglio,
il tepore di un amorevole bacio.

Forse
il tuo ultimo bacio.

 

Medea

 

www.colapisci.it