www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessitą o per scelta

Baciati

 

 

Quei capelli,

baciati dalle mie

lunghe lacrime,

ridono nella tua chioma,

ancora gonfia

di brezze giovanili.

 

Lame argentee,

sottili come falci,

fendono la passione

di amori non pił posseduti.

 

Fili d’Arianna

in altrettanti labirinti ignoti,

destinati a moltiplicarsi,

nell’universo senza domani.

Bandoli di matasse intricate

in grovigli di rimpianti insolubili,

in speranze di vita mai tessute.  

 

Bagliori smorzati

dal pudore di riscoprirti

perdutamente innamorato,

come un fanciullo,

ma non pił di me.  

 

Luna

Sommario Racconti

www.colapisci.it