www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessità o per scelta

Ad un uomo

Estraneo su questa terra,
abbandonato nel blu del mare
prigioniero di ombre e di incanti,
amante dell'attesa infinita
usi macchine e libri
per parlare all’uomo dell’uomo,
doni il tempo dell'ascolto
per incontrare nello sguardo l'antico dolore,
cerchi luce negli abissi
e accogli barlumi di vita nel cuore,
porti i tuoi sogni alla luna
e, tra nuvole e stelle, uomo vuoi restare.

A quest'uomo,
talvolta dagli occhi verdi,
che si perde negli infiniti,
vorrei, per sempre, stringere la mano…

Galatea

 

Sommario Racconti

www.colapisci.it