Wiliam Beebe

Nel 1930  William Beebe, naturalista oceanografico e pioniere dell'immersione scende ad oltre 450 metri di profonditÓ con una batisfera legata da un cavo di acciaio di 7/8 di pollice ad una chiatta.

Di questa immersione Beebe racconta:
...a 1426 piedi  di profonditÓ venni colto da una fortissima emozione,  cosciente che si trattava di qualcosa di eccezionale, quasi una situazione cosmica.
La nostra chiatta, in alto nella luce del sole, teneva sospesa, con un lungo cavo,  una piccola sfera solitaria, in cui due esseri umani, isolati dal mondo  come un pianeta perduto nello spazio,  sbirciavano nell'oscuritÓ abissale...

 

www.colapisci.it