Ars urinatoria di Vegetius

Numerose figurazioni inerenti alla immersione a capo nudo appaiono, soprattutto, in vasi ellenici e romani.

L'opera di Vegezio, De Re Militari (IV sec. d.C), nella quale si esalta la nobile ars urinatoria venne illustrata nelle edizioni apparse nel 1553 con preziose incisioni in legno rappresentanti guerrieri equipaggiati con caschi di cuoio riforniti d'aria mediante tubi.

Questi apparecchi presentavano inconvenienti nella erogazione dell'aria e nella perfetta tenuta all'acqua

www.colapisci.it