Lazzaro Spallanzani

Colar messinese


Disegno di Giovanni Potente - 2008

Č lepido e tragico insieme l'accidente narratoci d'un certo Colar messinese, che per rimanere nell'acqua assai tempo aveva il soprannome di pesce.
E' fama che Federico re di Sicilia, venuto deliberatamente a Messina per vederlo, sperimentasse d'una maniera crudele la sua maestria, stringendolo a prendere una tazza d'oro fatta gittare nel vortice di Cariddi, che sarebbe stato il premio del suo coraggio, e che il prode ritrovatore dopo d'aver sorpreso gli spettatori, col restare per due volte tuffato lungamente nell'acqua., la terza pių non comparve, trovatosi d'indi a non molto il cadavere alla spiaggia di Taormina.

 

L. Spallanzani
Opuscoli inediti
Reggio 1843
da  G. Pitrč

 Buddaci, pisci missinisi

www.colapisci.it