www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaWalter Ignazio Preitano

Mi è toccato di assistere impotente ad una delle vicende più toccanti di questi ultimi  anni novanta; e forse ad una delle più ingiuste. Tutto ciò prescinde naturalmente dalle proprietà terapeutiche della sostanza

 

Concorsu pi campari

 

Sicilia

 

C’è fudda ‘nto spitàli stamatìna,

fudda di genti stanca e scarruzzàta,

c’è fudda pi la “SOMATOSTATINA”,

pi fari ancòra ‘n’àutru mmossu ‘i strata.

 

Ognùnu c’a sô tèssira ‘nta manu

e cu la stòria di la sô sventùra,

s’assètta, si c’è postu ‘nto divànu,

e trepitànti aspetta la sô ura.

 

‘Nta ‘stu concòrsu pi  tìtuli ed esami

si giòcunu ‘u dirìttu di pruvàri

a cuntrastàri ‘a sorti e li patèmi:

si giòcunu ‘u dirìttu  di campàri.

Ma puru si l’esàmi sû brillànti,

s’i  sô disgràzi sunnu pertinenti,

c’è sempri ‘a sorti, si non hannu santi,

chi pô decìdiri inesorabilmenti.

 

Si manzamà ‘sta cura fussi bona,

s’i futtunàti fùssiru sabbàti,

s’a sbobba di Di Bella funziona,

rispùnnunu di straggi ‘sti scinziàti.

 


 

Concorso per vivere

 

Sicilia

 

C’è folla in ospedale stamattina, folla di gente stanca e malmessa, c’è folla per la ‘SOMATOSTATINA”, per tentare di fare ancora un po’ di strada. Ognuno con la sua tessera in mano e con la storia della sua sventura, si siede, se c’è posto sul divano, e aspetta trepidante il suo turno. In questo concorso per titoli ed esami si giocano il diritto a contrastare la sorte e i malanni, si giocano il diritto alla vita.

Ma anche se superano brillantemente gli esami, anche se la loro patologia è tra quelle previste e schiumate dalla “Commissione Scientifica Ministeriale”, c’è sempre il sorteggio, se non sono fortunati, che può decidere inesorabilmente.

Se per ventura questa cura fose valida, se i fortunati dovessero essere salvati, se il cocktail di Di Bella funzionasse,  risponderebbero di stragge questi scienziati.

 

 

Walter  Ignazio Preitano

 

Sommario Altri Amici

www.colapisci.it