Anna, la raccontastorie

In questa caldissima notte

 

Nebrodi

 

Ho raccolto spighe di lavanda in un paese immerso in un bagno di luce e le ho adagiate, come bambine, nella culla delle mie mani; ho visitato città come Parigi ed ho pianto di stupore dall’alto della Torre quando rubai una manciata di stelle a un cielo forestiero, da portarmi a casa come souvenir.
Oggi ricordo ancora lo stupore degli altri che non capivano il mio turbamento.
 
In questa caldissima notte di Luglio ci vorrei tornare per deporre sul sagrato del cielo il fiore dei miei versi…..

 

Anna Marinelli
 

 

Sommario Altri Amici

www.colapisci.it