www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaAltri Amici di Cola: Paolo, il lungo

Giardino

Capo Sant'Alessio

La luna dell'aurora mi sembra
il tuo dolce cuore, che l'incendio
del mio, sole che sorge,
annega e fa sparire col suo fuoco.

- Come lieve scorre la luna
impallidendo lungo il cielo luminoso!
Come campeggia dappertutto il sole
sempre più limpido nel suo splendore! -

Il tuo cuore cadrà senza macchia
nel mio disordinato sentimento,
e, come la luna nel mattino immenso,
sprofonderà nel mio oro, rosa non vista,
perchè sta lí, del mio petto nudo.

 

Juan Ramon Jiménez
Estate
1915


J A R D I N

Campagne di Pezzolo - messina

La luna de la aurora me parece

tu corazón suave, que el incendio

del mío, sol que sube,

anega y desvanece con su fuego.

- ¡Qué léve va la luna

palideciendo por el claro cielo!

El sol ¡cómo lo gana todo

más limpio cada vez entre lo espléndido! -

Se caerá tu corazón sin mancha

en mi desordenado sentimiento,

y, cual la luna en la mañana inmensa,

en mi oro se hundirá, rosa no vista,

estando allí, de mi desnudo pecho.

 

Juan Ramon Jiménez
Estio
1915

www.colapisci.it