Dagone
(Medioevo)

Demone di second'ordine, gran panettiere della corte infernale, divinitą fra le pił venerate dai Filistei.
Veniva rappresentato come una specie di mostro mezzo uomo e mezzo pesce, e per questo alcuni studiosi fecero derivare il suo nome da dag, pesce.
E' stato scambiato da alcuni con Giove, da altri con Saturno, con Nettuno e anche con Venere (adorata dagli Egizi sotto forma di pesce).

Nel primo libro dei Re, si legge che i Filistei , entrati in possesso dell'arca del Signore, l'abbiano collocata nel tempio di Dagone. L'indomani quest'idolo fu trovato con la testa e le mani sulla soglia della porta..
Per questo motivo tutti i sacerdoti e coloro che entravano nel tempio di Dagone non camminavano sulla soglia della porta.

Sommario Affinitą con Colapesce

www.colapisci.it